Niente botti a capodanno
Venerdì, 29 Dicembre 2017 13:50
«Botti e fuochi d’artificio sono distanti dalla nostra cultura che sente la riservatezza e il rispetto dell’ambiente come valori inderogabili e distintivi. Non solo - prosegue la lettera - sparare botti e fuochi d’artificio raffigura da una parte la violazione del diritto di tutti a divertirsi in serenità, dall’altra una grave intromissione nella vita dei tanti che, purtroppo, anche in questi giorni vivono momenti di dolore. Senza dimenticare che l’uso di botti e fuochi d’artificio impedisce a chi condivide la vita con degli animali di poter a sua volta festeggiare: infatti ogni anno molti Trentini sono costretti a rimanere chiusi in casa, con porte e finestre sbarrate, sperando di evitare ai propri animali attacchi di panico e i danni ad essi conseguenti. E senza dimenticare le migliaia di animali selvatici che ogni anno anche nella nostra provincia muoiono in seguito ai botti, coinvolti in incidenti di vario tipo, oppure a causa del freddo cui rimangono esposti dopo essere fuggiti dai propri rifugi notturni, o per infarto causato dal terrore».Per questo le associazioni animaliste chiedono che tutti i Comuni vietino nell’intero territorio di competenza l’utilizzo di botti e fuochi d’artificio, «affinché il Capodanno sia davvero una festa, per tutti»
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.