Con la riduzione di altri passaggi a livello la Provincia punta a treni più puntuali sulla ferrovia della Venosta e a meno code sulle strade
Sabato, 17 Febbraio 2018 15:42
La presenza di passaggi a livello lungo la ferrovia della Venosta verrà ulteriormente ridotta con conseguenze positive sul traffico sia su rotaia che sulle strade. Su incarico della Provincia già tra il 2000 e il 2005 numerosi passaggi a livello sono stati sostituiti con strade di collegamento e sottopassi. In tal modo degli originari 85 passaggi a livello ora ne rimangono solo 31. La Giunta provinciale ne intende ora ridurre ulteriormente il numero. I passaggi a livello costituiscono uno dei punti più critici per il traffico ovunque nel mondo", afferma Günther Burger, direttore della Ripartizione mobilità della Provincia. "Ogni eliminazione di passaggio a livello ha un ritorno positivo da un lato, sulla puntutalità dei treni, e dall'altro sul minore congestionamento del traffico e sui tempi di attesa per gli utenti della strada", fa presente Burger. Con la sostituzione di ulteriori passaggi a livello con strade di collegamento e sottopassi la Giunta provinciale intende migliorare ulteriormente nei prossimi anni la rete del traffico in Val Venosta e provvedere a rendere più puntuali i treni, rendere più scorrevole il traffico e ottenere una migliore raggiungibilità e mobilità complessive.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.