Arrestata 40enne: atti sessuali in «rete
Mercoledì, 07 Marzo 2018 09:23
Il suo piano era quello di contattare ragazzi sul web, guardava i profili, li contattava e tentava di convincerli a spogliarsi davanti ad una webcam. Se poi il piano avesse funzionato andava avanti passando dal virtuale al reale fissando un appuntamento. Lunedì, l’uomo che un anno fa venne arrestato dalla polizia postale con l’accusa di aver adescato un tredicenne e di aver abusato di lui, è stato raggiunto nella sua abitazione a Trento e poi arrestato con l’accusa di produzione e cessione di materiale pedopornografico e di atti sessuali con minore.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.