Tre campioni di rally sensibilizzano gli studenti sul tema “Sicurezza stradale”
Mercoledì, 28 Marzo 2018 12:56
Assemblea d'istituto dedicata al tema della sicurezza stradale, oggi, alla Fondazione Edmund Mach con la partecipazione dei campioni di rally Gabriella Pedroni, Daniele Tabarelli e Matteo Daprà che hanno portato agli studenti la loro testimonianza di sport e sicurezza. L'iniziativa, che ha previsto una serie di attività dimostrative con prove di ribaltamento di auto e trattori, ha coinvolto 200 studenti del Centro Istruzione e Formazione e rientra nell'ambito del progetto “Precedenza alla vita” proposto alle scuole dalla Comunità Rotaliana Königsberg, giunto quest'anno alla sua seconda edizione. All'apertura dell'iniziativa, in aula magna, sono intervenuti il direttore generale FEM, Sergio Menapace, il sindaco di San Michele, Clelia Sandri e l'assessore all'urbanistica della Comunità di valle Rotaliana Königsberg , Graziano Tomasin. L'evento si inserisce all'interno di una convenzione sottoscritta lo scorso anno con la Comunità Rotaliana Königsberg che riguarda alcune attività di collaborazione per uno sviluppo più sostenibile del territorio della Piana Rotaliana, incluse appunto la mobilità sostenibile e la sicurezza stradale. “L'obiettivo di questa giornata – ha spiegato il direttore generale Sergio Menapace agli studenti - è far crescere in voi la cultura della sicurezza stradale: un valore molto importante e di grande attualità che dovete trasmettere anche ai vostri coetanei. Quando si guida occorre essere consapevoli del valore della vita. Anche nell'esercizio della vostra professione ci sono grandi rischi: non è un caso che oggi siano presenti dei trattori con prove di ribaltamento”.




Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.