Siglato l’accordo tra Provincia, Trentino Sviluppo e Associazione Artigiani.
Sabato, 23 Giugno 2018 09:38
L’attività di prototipazione meccatronica, di cui la manifattura additiva e la stampa in 3D sono simbolo, utilizza le tecnologie digitali per realizzare prodotti unici in grado di rispondere alle specifiche esigenze del cliente. Una finalità comune a quella del “saper fare” artigiano. Da questa affinità di intenti e dalla necessità di sviluppare prodotti innovativi e al passo con i tempi nasce l’accordo siglato oggi tra Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo e Associazione Artigiani e Piccole Imprese della provincia autonoma di Trento che mette in contatto le imprese artigiane del territorio e il laboratorio ProM Facility di Polo Meccatronica a Rovereto. Il protocollo favorisce lo sviluppo di prodotti hi-tech, l’attivazione di processi di produzione e servizi per l’utenza artigianale e le piccole medie imprese, l’informazione e la formazione sui temi al centro della filiera meccatronica in Trentino. L’accordo è stata sottoscritto oggi da Alessandro Olivi, vicepresidente della Provincia autonoma di Trento, Flavio Tosi, presidente di Trentino Sviluppo, e Marco Segatta, presidente dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.