Dolomiti di Braies, scoperto a oltre tremila metri un ghiacciaio sotterraneo
Venerdì, 25 Agosto 2017 10:10
Eccezionale scoperta sulle Dolomiti di Braies da parte di un gruppo di 13 speleologi veneti. A quasi 3000 metri di quota gli speleologi si sono calati all’interno del «Pozzo di quota 2900» meglio conosciuto come El Cenote o Buco nell’Acqua sul «Piz dles due Forzeles», nei pressi di Cima Lavarella, nel cuore delle dolomiti del parco naturale Fanes-Sennes-Braies.
La recente segnalazione sullo scioglimento del tappo di ghiaccio che impediva l’accesso all’abisso, si è rivelata vera ed il risultato è stato strabiliante. All’interno l’abisso è occupato da un maestoso ghiacciaio, il più potente di tutte le Alpi. La prima discesa di El Cenote risale all’estate del 1992 con successivi tentativi nel 2003 e 2005. Ora il cambio climatico ha liberato la discesa: l’ambiente - spiegano gli speleologi - è impressionante, supera i 100-120 metri di lunghezza toccando i 60 metri nel punto più largo ed i 40 in quello più stretto, un enorme «rock glacier». Il baratro indicativamente ha un volume pari a quasi un milione metri cubi. Impossibile stabilire lo spessore interno del ghiaccio. Si tratta, comunque, senza alcun dubbio del più grande ghiacciaio interno esplorato sulle Alpi.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.