«Costretti a partire in autobus gelati»
Martedì, 20 Novembre 2018 13:21
Gli autisti di Trentino Trasporti in servizio sul piano d'area di Rovereto e della Vallagarina sono sul piede di guerra. Colpa dell'ordine di servizio che vieta di riscaldare gli autobus prima di partire dal deposito di via Pedroni. Questo per ridurre al minimo il tempo di permanenza dei mezzi all'interno del parcheggio, al fine di non disturbare i residenti dei condomini adiacenti l'area di sosta. «Una cosa folle!» tuona Nicola Petrolli, segretario provinciale Uiltrasporti. «Noi siamo professionisti - dichiara Petrolli - e in quanto tali non accettiamo di lavorare in queste condizioni. L'ordine di servizio impedisce espressamente di riscaldare l'autobus prima della partenza, sia il motore che l'abitacolo, il che significa costringere di fatto l'autista a partire col mezzo completamente freddo dal deposito. Credo che non ci siano precedenti in Europa, probabilmente siamo all'avanguardia nell'esplorazione di nuove frontiere del welfare. E se d'estate ci potrebbe anche stare per un ragionamento ambientale, d'inverno è totalmente impensabile!
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.