«I ragazzi psichiatrici senza cure adeguate»
Lunedì, 07 Gennaio 2019 08:37
«In Trentino non ci sono strutture in grado di gestire i giovani pazienti psichiatrici e tutto viene fatto ricadere sulle spalle della famiglie. Siamo degli "invisibili", i nostri figli sono degli "invisibili"».
La denuncia arriva da una mamma di una ragazza di 20 anni che da quando ne aveva 15 soffre di una grave patologia psichiatrica. Era ricoverata da mesi in una struttura, ma dopo una crisi e un ricovero, la comunità dice di non essere più in grado di gestirla. Mamma Cinzia parla del suo caso, ma denuncia la situazione per dare voce anche alle tante altre famiglie che si trovano nella stessa situazione.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.