Predaia: al via un distretto biologico di 55 ettari
Venerdì, 29 Settembre 2017 11:16
“Quella del distretto biologico è una scelta che il Comune di Predaia appoggia e sostiene, importante soprattutto perché è una decisione nata dal basso e quindi da una consapevolezza maturata in questi territori sulla necessità di imboccare una strada nuova” sono queste le parole dell’assessore all’agricoltura di Predaia a commento della costituzione di un distretto biologico in Val di Non e precisamente a Tuenetto e Dardine. Tecnicamente il distretto bio sarà operativo a partire dal raccolto del 2020; il passaggio dall’attuale sistema di coltivazione integrata a quello biologico, necessario per fregiarsi della relativa certificazione, richiede infatti due anni
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.